Trasforma gli articoli del tuo blog in contenuti per i social media. Scopri come!

Hai mai pensato al fatto che il tuo blog aziendale possa rappresentare una miniera di contenuti che aspetta solo di essere valorizzata sui social media e che può trasformarsi in like, follower e coinvolgimento? Il content marketing e il social media marketing sono due mondi diversi, con linguaggi, pratiche e strategie peculiari. Esiste però la possibilità di sovrapposizioni virtuose tra i due elementi, nell’ottica di intercettare l’interesse del pubblico. Integrare i contenuti del blog aziendale con quelli della strategia delineata per i social media è possibile, attraverso alcuni accorgimenti. I vantaggi di questo intreccio digital sono molti: utilizzare i contenuti del blog dando loro nuova linfa sui social media contribuisce a rendere la strategia complessiva meglio integrata, più coesa e coerente. Inoltre, i social media contribuiscono a veicolare traffico verso il sito web, il che significa più possibilità di far conoscere il tuo marchio e di aumentare le vendite. Infine, attingere al blog aziendale ti fornisce un’altra fonte creativa per dar vita ai contenuti da postare sui social media.

Ecco qualche strumento utile  a trarre il meglio dai contenuti del tuo blog in chiave di valorizzazione sui social media.

1. Citazioni e immagini

Partiamo dai contenuti del blog: prova a inserire in ogni post almeno una o due frasi in grado di diventare delle citazioni interessanti per i tuoi utenti. Utilizza la citazione abbinata a un’immagine, creando un visual grafico gradevole e in linea con l’immagine coordinata. L’abbinamento “citazione più immagine” risulta spesso molto gradito agli utenti, soprattutto su Twitter e Instagram. Può quindi funzionare su piattaforme diverse e, inserendo nel copy che accompagna il post anche il link all’articolo da cui è tratta la citazione, veicolerai nuovo traffico verso il blog.

2. Video

I video sui social media diventano sempre più rilevanti giorno dopo giorno. Sono ormai un must per aumentare le interazioni e i like. A confermarlo i dati pubblicati dal sito WordStream:

  • L’82% degli utenti di Twitter ha guardato video sulla piattaforma;
  • Il 45% delle persone guarda più di un’ora di video su Facebook o YouTube ogni settimana;
  • Un terzo delle attività online è dedicato alla visione di video;
  • Il 92% dei visitatori di video su mobile condivide i contenuti con altri utenti

Per sfruttare la popolarità dei video sui social media, puoi “tradurre” in contenuti multimediali gli articoli e le tematiche del blog aziendale e utilizzarli sui social. Il segreto è quello di fornire le stesse informazioni contenute nell’articolo, mantenendoti su dati più generali e utilizzare lo stesso metodo di narrazione, in modo da colpire l’aspetto emozionale dei follower. Occhio alla durata: un video di meno di due minuti sarà più che sufficiente.

3. Infografiche

Un post di migliaia di parole non è esattamente l’elemento più condivisibile del web. Non attirerà l’attenzione di chi ti segue e nemmeno invoglierà particolarmente alla lettura. Sui social le persone cercano prevalentemente informazioni rapide e in un formato leggibile e se possibile accattivante. Le infografiche sono quello che fanno al caso tuo! Si tratta di uno strumento in grado di presentare le informazioni in modo attraente, semplice e utile a chi legge. Sono anche molto apprezzate come strumento di condivisione, soprattutto se le si rende divertenti e ricche di dati interessanti. Puoi riproporre per esempio un argomento pubblicato sul blog attraverso un’infografica, condensando le informazioni principali attraverso creatività e visual accattivanti.

4. I tutorial con il carosello Instagram

I post multi-immagine di Instagram funzionano bene per proporre agli utenti tutorial visivi step-by-step. Puoi anche provare a utilizzare parte del testo dell’articolo pubblicato per incoraggiare gli utenti a consultare il tuo blog per l’articolo completo.

5. Interazione live con la community
Oggi i principali social network possono tutti vantare la propria piattaforma video: Facebook ha Facebook Watch, Twitter propone Periscope e Instagram ha lanciato IGTV. I blog che possono contare su un buon coinvolgimento con le community di riferimento ricevono spesso domande e commenti sui contenuti postati. Oltre a rispondere tempestivamente agli utenti attraverso il sito, puoi anche utilizzare una parte di quelle domande come base di partenza per una sessione live di domande e risposte attraverso una delle piattaforme social. Attivare una sessione di “question & answer”, infatti, è un ottimo modo per stimolare gli utenti all’interazione con i tuoi canali.  

 

Tempo di lettura: 5 minuti



Author: Redazione

Share This Post On
468 ad