Email marketing: 5 step per una campagna di successo

Sai come si gestisce una campagna di email marketing di successo? Ogni giorno, vengono inviati circa 269 milioni di email. Un numero decisamente impressionante che indica quanta concorrenza ci sia per accaparrarsi una fetta di pubblico di riferimento. Gestire una campagna di email marketing è importante per poter contare su uno strumento che ha ancora una sua validità nel raggiungere e intercettare il target. 

Ecco qualche consiglio per avviare una campagna di email marketing di successo. 

Cos’è una campagna di email marketing?
Partiamo dalle fondamenta: una campagna di email marketing è un’azione di invio mail promozionale destinata a un pubblico di clienti o potenziali tali. Ti sembra uno strumento vetusto? In realtà i dati dicono che questo strumento ha ancora validità in una buona strategia di comunicazione: Statista rileva che ogni anno inviamo oltre 102.6 trilioni di email. Dal 2022, il numero aumenterà fino a 122 trilioni. Quindi è ancora presto per abbandonare l’email marketing. Vediamo come può funzionare per la tua impresa!

  1. Crea una mailing list mirata

Il primo passo è quello di creare una mailing list mirata contenente indirizzi di persone interessate a ciò che hai da offrire. Il modo migliore per farlo è convertire i visitatori del tuo sito web in iscritti. L’80% dei visitatori sul web in genere lascia il sito senza iscriversi alla newsletter. In questo caso, è consigliabile utilizzare i popup di exit-intent, per convertire i visitatori che abbandonano in utenti e iscritti alla newsletter. 

  1. Delinea gli obiettivi

Gli obiettivi tipici di una campagna marketing mirano a:

-costruire una relazione con i nuovi iscritti; 

– aumentare il coinvolgimento con i tuoi contenuti e la tua attività;

– consolidare gli iscritti fornendo loro contenuti interessanti.

  1. Che tipo di mail vuoi inviare?

È anche importante capire i diversi tipi di email che puoi inviare ai contatti. Il primo tipo è la classica mail promozionale, incentrata su offerte e vendite.

Poi ci sono e-mail di tipo più “relazionale” , per offrire agli abbonati quello che hai promesso al momento dell’iscrizione: una newsletter settimanale su un tema specifico, un regalo, informazioni utili etc.

Esistono anche e-mail transazionali , che riguardano:

  • Conferma di iscrizione 
  • Messaggi di benvenuto
  • Conferma dell’ordine o dell’acquisto
  • Modifiche alle informazioni del profilo dell’utente abbonato

4. Conosci il tuo pubblico

 Se hai appena iniziato a utilizzare l’email marketing, è importante organizzare la raccolta delle informazioni sugli iscritti prima del lancio della campagna. Assembla i dati da Google Analytics e da Facebook Insights, due importanti fonti in grado di fornire informazioni preziose come provenienza geografica, interessi e altre utili metriche. In questo modo otterrai un’istantanea dei tuoi clienti e dei loro interessi. 

5. Metti alla prova la potenziale campagna marketing

Il tanto atteso invio della mail è solo il primo passo: per consolidare campagne di successo devi raccogliere dati a partire dai primi invii per analizzare cosa ha funzionato e cosa migliorare: apertura della mail, cancellazioni, clic etc. Prima dell’invio inoltre fai dei test per mettere alla prova la funzionalità del design e del layout scelto.

 

Author: Redazione

Share This Post On
468 ad