Come lanciare un podcast di successo

I podcast sono in crescita: sempre più amati dai giovani, vivono una sorta di seconda età dell’oro, proprio grazie alla Generazione Z, interessata ad approfondire, con calma e lentamente, determinati settori e temi di discussione. 

Semplici da realizzare, dal punto di vista tecnico, e ancora più semplici da fruire, perché possono essere ascoltati ovunque e in qualunque momento, i podcast rappresentano una valida risorsa di marketing per le aziende. Per lanciare il proprio podcast e sfruttare le grandi potenzialità di questo strumento, però, è importante seguire alcuni step. Una volta pubblicato il podcast sulle piattaforme più popolari di distribuzione – da iTunes a Spotify, da Spreaker a Soundcloud – il tempo a disposizione per non finire nel dimenticatoio, scavalcati da migliaia di altre proposte, è davvero pochissimo. Ecco come fare per raggiungere in poco tempo il tuo pubblico e farlo affezionare ai podcast aziendali. 

Definisci il concetto e lo stile del tuo podcast

I podcast di successo hanno un concetto e uno stile coerenti. Fondamentale quindi pianificare gli argomenti e il focus del tuo podcast e decidere di cosa parlerà, prima del lancio, in modo da arrivare a un prodotto accurato e chiaro nei suoi obiettivi. Pensa al motivo per cui qualcuno dovrebbe ascoltare il podcast. Inoltre, la proposta deve essere sempre in linea con la tua attività

Caratteristiche del podcast vincente

Un podcast di successo deve essere divertente e allo stesso tempo in grado di fornire contenuti di valore su un argomento specifico. In altre parole, dai al tuo target qualcosa che vuole realmente ascoltare. 

I diversi tipi di podcast

Quando si tratta di creare da zero un prodotto, non c’è che l’imbarazzo della scelta in merito al format. Punta su quello maggiormente adatto alla tua attività di business. Lo stile più diffuso è senza dubbio il podcast intervista, con un presentatore che realizza una nuova intervista in ogni puntata. Il podcast narrativo invece è incentrato su una storia: dalla prima puntata all’ultima, viene completato tutto l’arco del racconto. Infine, molto diffuso è anche il podcast formativo/didattico, attraverso il quale agli ascoltatori vengono fornite nozioni su una determinata materia. Nulla vieta di optare per un mix di stili, in grado di miscelare bene i tre elementi: intervista, formazione, storie da raccontare o casi di studio. 

Registra i primi 3 episodi. Ecco perché 3 è il numero magico…

I primi 3 episodi rappresentano le fondamenta del tuo podcast: è importante cominciare con il piede giusto, ma anche offrire al pubblico una visione d’insieme dei primi sviluppi del prodotto. Focalizzati sugli argomenti più popolari, anche in base ai contenuti condivisi sui social media, e utilizzali per pianificare gli argomenti dei podcast. Lanciare subito i primi 3 episodi ti consentirà di poter contare su un numero perfetto di puntate, per dare al tuo pubblico più di un assaggio di quello che deve aspettarsi. 

Promuovi un concorso per il lancio del podcast

Lanciare un contest indirizzato al tuo pubblico ti può aiutare a far aumentare i download, gli ascolti e le recensioni positive. Prima di lanciare un concorso, però, ricorda che non dovresti puntare ad attrarre una massa indistinta di pubblico ma intercettare il tuo target. Stai infatti cercando di  trovare persone realmente interessate a dare valore al tuo prodotto. Quindi metti in palio qualcosa che sia specifico per il tuo mercato: se la tua azienda si occupa di food, il premio non dovrebbe essere un laptop, solo per fare un esempio!   

Un po’ di suspense va bene!

Punta su un format in stile miniserie, con episodi composti da più parti – esempio parte 1, parte 2 e così via – . Questo stile può lasciare in sospeso il tuo pubblico e invogliarlo a saperne di più, fino all’esito finale.  

Author: Redazione

Share This Post On
468 ad